La strega è tornata su Switch: quanto è invecchiata bene Bayonetta?

Di Remaster su Switch temo ne vedremo a paccate da qua ai prossimi anni, ma sapete com’è, mi sa che dobbiamo proprio abituarci a questo nuovo trend. Da cui, a voler essere totalmente onesti, non è esente nessun player del magico settore dei videogiochi, anche se su Nintendo in questo momento c’è una lente d’ingrandimento grossa come una casa.

Ma sapete anche ormai bene come la penso: benvengano. Se ho voglia lo compro, se non ho voglia lo lascio sullo scaffale, fisico o digitale che sia, con buona pace di chi su quel remaster ci ha speso tempo e soldi.

Ancor più benvenute se poi fanno da preludio ad un nuovo capitolo della saga. E questo è proprio il caso della limited edition di Bayonetta + Bayonetta 2 che mi son trovato tra le mani.

Non mi soffermerò quindi molto su Bayonetta in sé di cui chiunque – compresi noi – ha già ampiamente scritto, ma vorrei focalizzarmi sulle differenze che caratterizzano questa ristampa.

Non cambia la sostanza del gioco, Bayonetta ultima strega di Umbra è in continua lotta con gli Angeli in giro per il mondo senza tregua alcuna. E quindi al di là del fantastico sistema di combattimento che caratterizza questo titolo, il remake non aggiunge nulla di nuovo se non il supporto agli amiibo (fino a un massimo di 32 “amiibate” al giorno) che vi permetterà di collezionare molto più rapidamente le aureole, ovvero la moneta virtuale del gioco che vi consentirà l’acquisto di armi e power-up di vario tipo.

Per il resto non ci sono estensioni e non ci sono novità dal punto di vista del gameplay, se non che, molto personale, posso dire di aver finalmente potuto giocare il primo capitolo che in parte non mi aveva consentito di apprezzare il secondo a suo tempo.

Come dite? Sì, la sentite questa voce? Viva le remastered.

Auto Draft 44

Dove stanno quindi le novità?

Beh una grafica a 720p e 60fps, stabili, sia in versione docked che in versione portatile. E questo tanto basta per considerare questo porting valevole della vostra attenzione. Certo, il prezzo al solito non è esattamente la cosa più simpatica del mondo e potrebbe esservi da ostacolo, ma se scegliete di andare verso la Limited, con 85€ vi porterete a casa entrambi i titoli.

Altrimenti Bayonetta 1 è comodamente scaricabile dall’eShop sotto i 30€. A voi la scelta!