For Honor – l’onorevole recensione

La Closed Beta di For Honor sarà disponibile dal 26 al 29 gennaio

Sinceramente, la prima presentazione di For Honor l’ho guardata con sospetto e anche poco interesse. Poi ho avuto l’occasione di provarlo durante la Closed Beta e… oh, non era poi tanto male.

For Honor è l’ennesimo tentativo di Ubisoft di entrare nel fantastico mondo del multiplayer, dopo il semi-buco nell’acqua di The Division. Questa volta la casa francese si è spostata in un futuro parallelo dove convivono tre “razze“: Cavalieri, Samurai e Vichinghi. La storia che fa da sfondo al gioco è praticamente inesistente, esiste una dimensione parallela dove le tre razze convivono civilmente ed in armonia… no; naturalmente si odiano e si menano in continuazione. Forse la trama non è proprio questa ma chi se ne frega, tanto è inutile e non sviluppata nel gioco.

La Battaglia degli Eroi di For Honor™ inizia il 14 Febbraio 13

Tutto giro intorno a un mega tutorial all’interno del quale abbiamo la possibilità di provare diversi personaggi (non tutti). Resta costantemente piacevole da giocare, sopratutto in co-op (fino a 4 giocatori).

Ma il cuore del gioco sta nel multiplayer competitivo. Niente di innovativo, solite tipologie di gioco quali Deathmatch e King of the Hill. La cosa interessante invece è il sistema di combattimento, all’arma bianca, discretamente tecnico, con un interessante numero di mosse da imparare a padroneggiare. I complessi meccanismi delle battaglie, che utilizzano set condiviso di mosse fra le razze, con alcune variazioni che dipendono dal tipo di classe scelta e che varia in velocità, arma utilizzata e combo, più orientate agli esperti. Per diventarlo occorre una buone dose di ore di pratica.

La Battaglia degli Eroi di For Honor™ inizia il 14 Febbraio 7

Aumentando di livello sbloccherai dei perk che potranno essere assegnati alle quattro direzioni del d-pad (si, consiglio vivamente di giocare con il pad anche su PC). Questi perk possono essere attivi o passivi, non saranno comunque mai più di quattro e, similmente a quanto accade nei MOBA, il loro utilizzo verrà sbloccato durante il gioco in base a come giocheremo (più punti faremo, prima riusciremo a sbloccare tutte e quattro le abilità).

Non c’è un albero delle skill da sbloccare, man mano che avanzeremo nei livelli sbloccheremo armi e armature migliori. Ogni pezzo di armatura può essere aggiornato utilizzando punti “incudine” che si guadagnano giocando e sopratutto smontando pezzi non più utilizzati.

For Honor, come detto in precedenza, non è un gioco semplice. Con le sue tre posizioni base per la difesa e l’attacco (alto, sinistra e destra), le combo, le parate, le schivate, i roll, lo spezza-scudo, le spinte (fondamentali nelle arene che hanno molti precipizi), riesce a creare una tensione durante i duelli che difficilmente si è vista in altri giochi multiplayer.

La Battaglia degli Eroi di For Honor™ inizia il 14 Febbraio 5

Oltre alle modalità classiche di cui abbiamo già parlato, For Honor presenta anche quella che viene chiamata ‘stagione‘ dove le tre fazioni competono l’una contro l’altra per il controllo dei territori. Il tutto avviene su una mappa dove potremo assegnare asset di guerra a determinate zone, così da aiutare la nostra fazione nella difesa di territori conquistati o nella riconquista di territori persi. L’aggiornamento della situazione territoriale avviene ogni sei ore mentre un round dura due settimane e la stagione 10. Guadagneremo soldati da schierare semplicemente giocando partite in multiplayer. Ogni volta che la nostra fazione sarà in vantaggio alla fine di un round o di una intera stagione saremo ricompensati con attrezzatura varia.

Esperienza e “ferro” potranno essere guadagnati anche completando determinati ordini. La selezione è limitata a due ordini per volta da una lista più ampia più altri ordini giornalieri che saranno dati automaticamente dal sistema di gioco.

Non mancano comunque alcuni comportamenti fastidiosi del gioco, spesso il party viene disconnesso a ogni fine partite e tocca invitare nuovamente tutti nel gruppo. Durante le partite quando qualcuno esce dal gioco, tutto si blocca per qualche secondo mentre il gioco si “riallinea” (credo sia dovuto al fatto che Ubisoft non ha messo in piedi un sistema di Server dedicati ma le partite sono ospitate dai giocatori). Piccole cose che spero vengano fixate in futuri aggiornamenti.

La Battaglia degli Eroi di For Honor™ inizia il 14 Febbraio 10

For Honor è stata una vera e propria sorpresa, data sicuramente anche dalle mie basse aspettative. Graficamente eccellente, con un gameplay solido e molto tattico che rende il gioco difficile da giocare in multiplayer, la curva di apprendimento è discretamente ripida, ma ti darà grandi soddisfazioni. Come tutti i giochi basati sul multi, dovremo capire per quanto tempo Ubisoft supporterà il gioco e quanto reggerà la base di giocatori che si collegheranno tutti i giorni per divertirsi un po’ (e dare libero sfogo ai propri istinti animaleschi).