Chime Sharp (Steam)

Chime Sharp è l’evoluzione di Chime, gioco uscito nel lontano 2010 (si, sei anni videoludici possono essere etichettati come “lontani”), un puzzle game che mescolava elementi classici di questa tipologia e aggiungendo l’elemento ‘musica’ (sullo stile si Lumines).

Chimne Sharp (Steam) 2

Chime Sharp è rimasto in Early Access per circa un anno fino alla sua definitiva pubblicazione durante la scorsa settimana.
L’obbiettivo del prodotto è riempire il tavolo di gioco, ogni volta di diverse dimensioni, utilizzando pezzi di diverse forme (l’ombra di Tetris aleggia ancora sulle nostre teste), senza lasciare spazi vuoti. Per farlo dovremo creare almeno una figura di dimensioni 3×3 alla quale potremo poi aggiungere pezzi per aumentare il punteggio. Il tempo a disposizione per ingrandire la nostra figura iniziale è data da una barra verticale che scorre da sinistra verso destra seguendo il ritmo della musica in sottofondo.

Le tracce musicali in totale sono 15 e vantano nomi altisonanti nel mondo del synthpop come Chvrches e Kavisnky.

È un gioco dalla grafica pulita e molto colorata, le animazioni sono funzionali, morbide e ben disegnate e il ritmo discretamente alto da tenerci sempre sulle spine ma non troppo da portare alla frustrazione.
È uno di quei giochi con regole molto semplici ma che necessita di una buona dose di abilità e pazienza per essere completato, ogni livello ha una forma diversa e diverse combinazioni di pezzi per essere completato.

Chimne Sharp (Steam) 1

Nonostante le regole siano semplicissime non c’è un tutorial quindi le prime partite potrebbero portarci al Game Over con la domanda “perché? Dove ho sbagliato?“. Una piccola descrizione della modalità e del funzionamento sarebbe stata sicuramente gradita.

Le modalità di gioco sono quattro, anche se io continuo a preferire la standard e la Sharp Mode. In quest’ultima lo scopo rimane sempre lo stesso: coprire il 90% del livello, avremo però a disposizione barre di vita che andranno deteriorandosi mano a mano che i pezzi piazzati sul tavolo non verranno utilizzati, ma le si potrà rinvigorire combinando pezzi di dimensione 4×3. In questa modalità il ritmo di gioco è completamente diverso dalla standard, l’assenza del tempo che scorre permette di rallentare, di meditare, di pensare di più su ogni piazzamento.

Chime Sharp è un puzzle-game ben disegnato e divertente, basato sulle buone idee del suo predecessore. Non aspettatevi niente di innovativo, manca il “twist” anche se miscela molto bene diverse meccaniche classiche di questo genere.

Summary
Review Date
Reviewed Item
Chime Sharp
Author Rating
41star1star1star1stargray