Buon compleanno ROG, benvenuto GX700!

Venerdì siamo stati ospiti di ASUS Italia e del punto vendita NEXT per festeggiare i 10 anni di ROG. Sì: sembra passato pochissimo tempo e invece è dal 2006 che Republic of Gamers propone soluzioni dedicate ai gamer, caratterizzate da alte prestazioni, controlli innovativi e design assolutamente riconoscibile, continuando a investire in ricerca e sviluppo.

Ed è proprio su questi principi che è stato progettato anche l’ultimo nato della casa di Taiwan, un mostro (in senso positivo, ovvio) di potenza e innovazione, che arriva in Italia proprio per il compleanno di ROG. Si tratta del notebook da 17″ ASUS ROG GX700, che presenta tutte le soluzioni degli altri prodotti top di gamma del brand: dal sistema di dual fan separata per CPU e GPU, alla tastiera che presenta una corsa dei tasti ottima, al rivestimento morbido della zona poggia polsi, fino ai dettagli di design, dalle lamelle delle prese d’aria posteriori fino ai dettagli illuminati sul retro dello schermo.

E quindi, qual è la vera innovazione del GX700? Beh, è il primo notebook al mondo ad avere un sistema di raffreddamento a liquido, che gli permette di avere le stesse prestazioni di una postazione gaming desktop e, anzi, riesce anche a superare con agilità molte delle proposte dei brand competitor. Il ROG Hydro Overclocking, questo il nome del sistema, si attacca fermamente al retro del portatile, con un sicuro sistema di leve e funziona così:

Una pompa spinge il liquido refrigerante in circolo intorno ai componenti tramite heatpipe in rame; il liquido ritorna poi al modulo di raffreddamento dove due radiatori dissipano in modo ultra efficiente il calore; un connettore brevettato collega il modulo di raffreddamento al notebook, garantendo un flusso omogeneo del liquido refrigerante senza alcuna perdita e senza rischio di corrosione del materiale dei componenti di alluminio, ferro, acciaio e leghe di rame.

Tralasciando per un secondo l’ottima scheda tecnica, che potrete trovare alla fine del post, la cosa però sbalorditiva di questo notebook è che anche quando non è collegato al sistema di raffreddamento a liquido ha delle prestazioni eccezionali: citando il comunicato di ASUS, il ROG GX700 è “il notebook gaming a singola GPU più veloce al mondo”. Ma è ovviamente quando si attacca la silenziosa e ultra efficiente docking station al portatile che il GX700 sfodera tutta la sua potenza: il ROG Hydro Overclocking permette un overclock della CPU fino al 48%, mentre la RAM DDR4 può essere accelerata fino al 43%. In soldoni basta dire che il GX700 è un portatile che riesce tranquillamente farci giocare in risoluzione 4k UHD. Sì: giocare, non riprodurre video. Gio-ca-re. E senza perdere un frame, sia chiaro.

La riprova l’abbiamo avuta osservando il mini torneo tra una squadra capitanata da Alessandro “Stermy” Avallone e una da Andrea Galeazzi: Overwatch ha dato il meglio di sé sulla postazione di gioco allestita per Stermy e composta proprio da un ROG GX700 a cui erano collegati schermi, tastiera e mouse esterni.

ASUS ROG GX700 - Torneo Overwatch

Certo: prestazioni di questo livello non sono raggiungibili in un notebook ultrasottile, ultraleggero e ultratrasportabile. Ma il GX700, pur con tutte le sue caratteristiche uniche, rimane assolutamente pratico e flessibile per un portatile da 17″, anzi: guadagna persino qualche millimetro in meno di spessore rispetto ai top di gamma ROG.

Inoltre il comodo trolley da viaggio incluso nell’acquisto, il ROG Case, ospita e protegge la macchina e tutti gli accessori: così si ha una vera e propria postazione da gaming professionale, sempre trasportabile. Si potranno così affrontare trasferte per lavoro o svago senza rinunciare mai all’overclock offerto dalla docking station: basta arrivare a destinazione, collegare la docking ad GX700 e boom: che overclock sia.

ASUS ROG GX700 8

Ad essere particolare però non è solo la macchina stessa, ma anche la scelta di ASUS Italia per la commercializzazione del prodotto: come ci è stato spiegato da Massimo Merici – country product manager di ASUS Italia – per il nostro Paese saranno disponibili in vendita solo 12 esemplari, acquistabili unicamente nel punto di vendita NEXT di via Procaccini 20 a Milano, al costo di 5.499 €.

È una scelta che potrebbe sembrare un po’ azzardata o rischiosa, ma nasce dalla voglia di sperimentare e fare qualcosa di diverso (anche dal punto di vista del marketing) e, non meno importante, di mettere al centro il cliente, che può acquistare una macchina non solo unica nel suo genere, ma anche assolutamente personale, perché personalizzata con la serigrafia del proprio nickname.

Quindi che dite? Tra di voi c’è uno dei 12 acquirenti?

 

ASUS ROG GX700 – Scheda tecnica

Processore Intel® Core™ i7-6820HK, overcloccabile fino a 4.0 GHz
Chipset Mobile Intel® CM236
Sistema operativo Windows 10
Memoria 64GB DDR4 2400 MHz, overcloccabile a 2800 MHz
Display 17,3” 4K UHD (3040×2160) LED anti-riflesso con NVIDIA G-SYNC
GPU NVIDIA® GeForce® GTX 980 con VRAM GDDR5 da 8GB
Archiviazione 512GB*2 RAID 0 M.2 PCIe® x4 NVMe
Fotocamera/Microfono Fotocamera HD integrata e microfono array
Docking Sistema ROG Hydro Overclocking con liquido di raffreddamento
Alimentazione Solo notebook: 180W; Notebook con sistema ROG Hydro Overclocking: 330W
Dimensioni 429(L) x 309(P) x 33 ~ 35 (A) millimetri
Peso 3,6 kg (con batteria a 8 celle); 4,8 kg (docking, Sistema ROG Hydro Overclocking)