L’annuncio di “Destiny I Signori del Ferro”, l’espansione in arrivo il 20 settembre

L’E3 non è ancora iniziato e gli annunci del periodo iniziano già a diventare molto, molto interessanti: ieri Watch Dogs 2, oggi il Twitch reveal di Bungie in cui la società americana ha presentato ufficialmente la nuova espansione del mondo di Destiny, Rise of Iron, in arrivo il 20 settembre 2016.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 53

Lo stream di presentazione si apre con il reveal trailer, in realtà già uscito in un leak qualche ora prima, che finisce con l’annuncio del bonus per il pre-order: un Gjallarhorn. Nero. Esattamente.

Destiny: Rise of Iron - Gjallarhorn

Ed è proprio il Gjallarhorn il primissimo argomento di cui parlano il game director Christopher Barrett, l’executive producer Scott Taylor e il (famosissimo) community managere DeeJ: l’arma più potente, più devastante, più amata da tutti nell’anno 1 di Destiny finalmente ritorna. Sarà ottenibile da tutti i Guardiani in-game come reward di una specifica quest che ci porterà a forgiarlo a partire dalle armature di eroi caduti.

Il fatto però è che non tutto è chiaro e non si capisce se il bonus del pre-ordine è semplicemente la possibilità di averlo con una skin black (o meglio, del ferro), oppure se viene dato in automatico e poi si potrà fare la quest per avere quello classico. Insomma, ne avremo due nell’inventario oppure uno solo?

Certo, questi sono first world problem, però l’incertezza già mi attanaglia. Stiamo pure sempre parlando del Gjallarhorn!

I Signori del Ferro

Ma bando alla ciance e (ri)vediamo invece con attenzione il trailer dell’espansione I Signori del Ferro:

I Signori del Ferro, disponibile solo per next-gen al costo di 30$ (il prezzo EU non è stato annunciato), viene definita dal team di Bungie una large expansion che porterà numerose aggiunte, tra una nuova ambientazione, una nuova incursione e un nuovo assalto,  nuove imprese, armi, equipaggiamento, una modalità multigiocatore competitiva, un significativo aumento del livello di luce massimo (insieme a nuovi metodi per diventare più potenti, non solo con nuove armi) e molto altro che ancora non è stato annunciato.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 52

Per iniziare, la nuova campagna (completa di cinematic story, nuove missioni e nuove questline) approfondirà la storia dei Signori del Ferro, portandoci in nuova area sulla Terra. Si tratta de Le Terre Infette (The Plaguelands), una zona proibita all’infuori del Cosmodromo, ma sempre all’interno della Vecchia Russa; si tratta di un luogo proibito e pericoloso, i cui accessi erano stati bloccati proprio dai Signori del Ferro secoli prima. Troveremo inoltre come Felwinter Peak e la Muraglia, la zona di inizio dell’avventura di Destiny, che ora è notevolmente cambiata.

Destiny: l'annuncio di Rise of Iron

Sulla parte cooperativa, Bungie offrirà una nuova incursione, un nuovo assalto e delle versioni aggiornate di alcuni dei vecchi e ovviamente nuove missioni di pattuglia, eventi pubblici e segreti da ritrovare all’interno delle Terre Infette; per quello che riguarda invece il pvp avremo nuove mappe per il Crogiolo, nuove modalità competitive e nuove caratteristiche, i cui dettagli verranno però annunciati più avanti.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro

Nel reveal, Bungie scende un po’ nel dettaglio della storia dei Signori del Ferro: Felwinter Peak è (o meglio, era) l’avamposto da cui i Signori del Ferro tenevano sotto controllo la Vecchia Russia e proteggevano l’umanità, ma a seguito del chaos e di una grande battaglia avvenuta molto tempo prima, Lord Saladin è l’ultimo rimasto della sua stirpe: i Guardiani sono così chiamati a raccolta per intraprendere il viaggio verso la montagna e riprenderne il possesso.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 1

È qui, nelle profondità della Terra, che i Signori del Ferro hanno combattuto l’antica infezione. Cosa è successo all’epoca? E cosa è ritornato adesso? Per ora tutto è avvolto nel mistero, tranne il fatto che si tratta di una piaga tecnologica, chiamata SIVA, protagonista sia dell’antica battaglia che degli avvenimenti attuali nel mondo di gioco.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 5

Infatti i Caduti, dopo aver razziato le tombe dell’Età dell’Oro, hanno risvegliando l’infezione tecnologica, ben più pericolosa di quello che pensava, e l’hanno utilizzandola per potenziarsi. Questi “dei-macchina” hanno quindi distrutto la Muraglia che proteggeva l’Antica Russia.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 6

 

Le concept art

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 7

All’inizio della storia dell’espansione I Signori del Ferro, ci ritroveremo alla base della montagna da riconquistare assieme a Lord Saladin e altri nuovi personaggi che conosceremo e che ci daranno una mano a sconfiggere i nuovi Caduti.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 8

Una volta riconquistato, il picco diventerà la nuova zona social del gioco. Sembra veramente differente dagli altri hub che abbiamo incontrato finora in Destiny. Non si discosta solo dallo stile regale e rifinito della Torre o dallo stile industriale dell’Atollo, sembrando invece un posto rustico, remoto, impervio; si discosta proprio perché è un’ambientazione giocabile, teatro di scontri e combattimenti, prima di poterlo utilizzare come spazio social.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 9

All’interno del Tempo dei Signori del Ferro sarà possibile ammirare le statue degli antichi signori, onorarne la memoria, scoprire la loro storia e ottenere da loro dei rewards.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 10

Uno dei primi concept delle Terre Infette. I Caduti sono impazziti e i loro tecnosimbionti stanno utilizzando utilizzando la tecnologia di SIVA, innovazione nanotecnologica auto-assemblante e auto-replicante dell’Età dell’Oro, per potenziarsi e costruire nuovi nemici di carne e metallo. Da sempre i caduti hanno venerato le divinità meccaniche, ma ora che hanno accesso a SIVA, i Diavoli tecnosimbionti stanno tentando di diventare dèi a loro volta.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 11

Uno dei primi boss che incontreremo nelle Terre Infette, un Caduto potenziato con SIVA, sempre più pericoloso. I nuovi Caduti hanno nuove tattiche, armi più potenti e differenti punti deboli rispetto a quelli a cui siamo abituati finora.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 12

Nuovi armi, nuovi elementi estetici ispirati al tema dei Signori del Ferro e della tecnologia.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 13

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 14

È una reliquia, un’ascia infuocata, che permette di applicare un buff temporaneo, potenziando notevolmente il personaggio; sarà però possibile utilizzarla solo in determinate sequenze della storia.

Destiny: l'annuncio de I Signori del Ferro 15

Ed eccolo il Gjallarhorn, con la skin nera.

Per ora, è tutto?

Sì: questo è tutto quello che è stato fatto vedere nel Twitch reveal fatto da Bungie, con la promessa di altri live durante l’E3: non dovremo aspettarci nuove classi/sottoclassi e nuove abilità, ma soprattutto un tuffo nel lore del mondo di Destiny, alla scoperta della storia dei Signori del Ferro.

Eravamo rimasti con tante domande senza risposta. Così, citando un caro amico (ciao Pietro!): cosa vuole Eris? Da cosa fuggono i Cabal? Qual è il gioco degli Awoken? La regina è ancora viva? Che fine fanno i Taken senza Oryx? cosa è il Traveller? La Exo che non ha nemmeno tempo di spiegare perché non ha tempo di spiegare (brrr) ci potrebbe DIRE qualcosa, invece di tirarsela?

Continueremo a rimanere con tante domande senza risposta, perché ne I Signori del Ferro la sceneggiatura ha deciso di portarci di fronte a una nuova sottotrama.

Sulla carta, l’aggiunta di un solo nuovo assalto (e qualche aggiornamento dei vecchi), un raid, nuove modalità co-op e nuove armamenti sembra il minimo sindacale, dopo un Anno 2 partito col botto ma decisamente scemato a causa della politica di aggiornamenti costanti mantenuta da Bungie con una qualità non sempre sufficiente.

Basterà per ridare linfa vitale al gioco e fiducia nel futuro dell’IP?

Io nel dubbio, ho provato già a cliccare sul link per il pre-ordine per PS4, ma non funziona.
Per chi ha Xbox One invece link non è ancora disponibile.

Ottimo inizio.