VideoGameShow 2014: videogames e youtubers a Napoli

Dopo la piccola, ma tuttavia ricca, parentesi del Gamecon, i videogiochi tornano a essere protagonisti a Napoli con il VideoGameShow.

IMG_5820

Dal 6 all’8 dicembre si è tenuta alla Mostra d’Oltremare la prima edizione del Festival dedicato ai videogames e ai protagonisti di YouTube di questo settore. Il VideoGameShow è organizzato da ESL Italia (Electronic Sports League) in collaborazione con il COMICON, che insieme hanno portato a Napoli un ricco programma di eventi incentrati sul gaming competitivo e sull’incontro tra gli youtubers italiani e i loro fan.

Gli amanti degli eSports e delle competizioni in generale hanno avuto pane per i loro denti al VideoGameShow: i tornei organizzati al Festival hanno offerto ai videogiocatori in visita un’occasione per mettersi alla prova e per sfidarsi ai propri titoli preferiti. Riguardo questi ultimi, passiamo dai picchiaduro come Tekken Tag Tournament 2 fino ad arrivare ai più recenti sparatutto come Call of Duty: Advanced Warfare.

IMG_5860

Non poteva mancare un’Area Tornei dedicata interamente a League of Legends, costantemente vivacizzata dalla presenza di numerosi giocatori. Abbiamo trovato, con piacevole sorpresa, anche uno stand dedicato a Hearthstone: l’ormai popolare gioco di carte di Blizzard ha potuto intrattenere i visitatori con tornei e partite libere, cogliendo l’occasione per proporre i contenuti della nuova espansione Goblin Vs. Gnomi.

Nonostante Sony e Microsoft siano stati assenti al VideoGameShow, la cara Nintendo è stata più che presente, con una ricca area espositiva che ha visto protagonisti Super Smash Bros. e Mario Kart 8 su Wii U. Erano presenti anche i meravigliosi amiibo, che da subito hanno catturato l’attenzione dei visitatori più giovani (ma anche dei più anziani). Vicino l’area Nintendo era presente anche lo StreetPass Meeting, dove i giocatori armati di 3DS si sono riuniti per sfidarsi a Pokèmon Rubino Omega e Zaffiro Alpha e per partecipare ai simpatici Quiz organizzati dallo staff.

IMG_5826

Per quanto riguarda le figure chiave della community italiana di YouTube, il palco del VideoGameShow ha accolto volti piuttosto noti come Yotobi, CiccioGamer89, Quei Due sul Server e molti altri che hanno fatto del gaming il loro successo. Gli youtubers si sono sfidati tra di loro a FIFA 15 e altri giochi, commentando le partite per intrattenere i numerosi fan che hanno affollato il padiglione con l’unico fine di vedere i propri idoli dal vivo. Ogni giorno sono stati organizzati appositi incontri tra fan e youtubers, per non parlare del servizio offerto dall’Ufficio Postale del VideoGameShow per consegnare lettere o regali agli ospiti del Festival.

Aggiungendo un piccolo commento personale per quanto concerne la presenza degli youtubers, chi (come il sottoscritto) non è particolarmente appassionato al loro lavoro avrà trovato nel VideoGameShow un evento poco più che mediocre, dal momento che il Festival è stato particolarmente focalizzato sui protagonisti del tubo. D’altro canto, va riconosciuta la bontà di tale organizzazione e l’attenzione a essa dedicata.

IMG_6040

La vera perla del VideoGameShow 2014 è stata l’Area Retrogames. Un piccolo ma ricchissimo spazio della fiera è stato dedicato ai cabinati e alle piattaforme che hanno segnato la storia dei videogames: dalla Atari 5200 al Commodore 64, c’era addirittura il Virtual Boy di Nintendo!

Tutto questo è stato offerto da GamesCollection, che è risucita ad attirare l’attenzione di centinaia di visitatori di tutte le età, dai più giovani che hanno toccato per la prima volta un NES ai più anziani, che con un po’ di nostalgia hanno rimesso le mani su un gioiello del passato.

IMG_5915

In conclusione, il VideoGameShow 2014 ha permesso ai videogiocatori napoletani di riunirsi in un unico luogo per giocare in compagnia e provare i titoli più recenti disponibili sul mercato, grazie ai vari stand allestiti nei padiglioni della Mostra d’Oltremare di Napoli. Chi ne è uscito più soddisfatto è l’amante del gaming competitivo, grazie all’impeccabile organizzazione di ESL Italia, ma soprattutto il fan che segue quotidianamente i video del proprio beniamino su YouTube, che ha avuto l’opportunità di incontrare le figure più importanti del panorama italiano.

Incrociamo le dita per un’organizzazione ancora più ricca in vista del VideoGameShow 2015, magari con qualche offerta più accattivante per il videogiocatore medio. Ad ogni modo, si tratta di un ottimo punto di partenza per quello che potrebbe rivelarsi l’evento invernale più importante per gli amanti dei videogiochi nel Sud Italia.

Per vedere tutte le fotografie vi rimandiamo alla galleria pubblicata nella nostra pagina Facebook!