Assassin’s Creed: Unity – Una petizione per l’inserimento del personaggio femminile

Di petizioni famose nell’industria videoludica ce ne sono state molte. Parecchie. Forse troppe. Il caso più recente riguarda Assassin’s Creed: Unity, dopo la spettacolare presentazione all’E3 2014 di Los Angeles in cui è stata mostrata la promettente modalità co-op a 4 giocatori. A tal riguardo, il gentil sesso sembra non aver preso molto bene l’assenza di personaggi femminili tra gli assassini utilizzabili nella cooperativa di Unity. È partita così una petizione online che ha già raccolto più di 3200 firme.

A lanciare questa iniziativa è stata una ragazza inglese, Jessica Smith, che ha commentato in questo modo l'”assenza” di una donna tra i protagonisti di questo nuovo capitolo:

E’ incredibile che non ci siano protagoniste donne o di colore all’interno del gioco. Assassin’s Creed putroppo al momento non riflette ciò che è la realtà demografica odierna, ignorando minoranze etniche di tutto rispetto. Nonostante il successo di Aveline, Ubisoft ha ignorato l’apprezzamento dei fan e della critica, continuando a fare giochi con soli uomini bianchi come eroi assoluti.”

Ubisoft ha già risposto a questa critica annunciando l’imminente presentazione di un importante personaggio femminile che prenderà parte agli eventi di Assassin’s Creed: Unity. Bisogna comunque ricordare l’importanza di figure appartenenti alla sfera multietnica o femminile che hanno caratterizzato i precedenti capitoli della serie: basta citare lo stesso Connor (AC3) o la carismatica Mary Read (AC4).

Mary Read