Anteprima: Rayman Legends (Xbox 360)

RaymanCharPiù figo di Tom Clancy, più simpatico di un cucciolo di dinosauro che divora vostra suocera, carico come una molla ben tirata, è tornato Rayman! E con lui tutta la sua ciurma pronta a farci trascorrere in spensieratezza qualche ora davanti al nostro televisore, con in mano il controller e la birra ghiacciata sul tavolo che può aspettare ancora un po’, dai solo 5 minuti mamma!

Già disponibile in versione demo dallo scorso 14 agosto (scusate ma lo avevo perso in pieno, no dico, era praticamente ferragosto, io ero in spiaggia a giocare a beach volley e la console era ben distante da me e stava godendosi il giusto riposo, nda) sarà servito sulle vostre tavole compagne di gioco tra qualche giorno (30 agosto, nda).

Più di 120 i livelli dichiarati (di cui una quarantina recuperati e rimasterizzati dalla versione Origins), tutti entusiasmanti, qualcuno basato sulla musica e sulla velocità, ed è a tal proposito che non ho resistito e ho dovuto girare il video di Castle Rock, il piedino (la fettazza, ma vabè) battuta a terra a tempo di musica è compresa nel prezzo ed è assolutamente contagiosa:

Inutile dire che al primo tentativo di registrazione video sono inesorabilmente caduto nel salto da un castello ad un altro, vero? In ogni caso è “così come lo vedete“: frenetico, bello, ricco di colori e luminosità come solo un platform così ci ha insegnato ad apprezzare nel corso degli anni. Mi è scesa la “lacrimuccia nostalgica” quando Ilaria mi ha visto cominciare il test dicendo “ehi, ma io a quello ci giocavo sul PC tanti anni fa”, ed è proprio così che tutti noi (o per lo meno da una certa generazione in avanti) abbiamo conosciuto questo personaggio più vivo che mai, sempre più svecchiato nel corso degli anni e degli episodi pubblicati.

Rayman Legends è un concentrato di puro divertimento, gioia e serenità, a tratti giustamente un pelo più difficoltoso per rendere ancora più interessante la sfida, noterete che in quelle a tempo non ci si potrà accontentare di uno o due recuperi, dovrete arrivare necessariamente a tre mantenendo alta la concentrazione e cercando di battere i limiti di tempo imposti oltre che godere di un tema musicale sempre diverso e anche stavolta molto ben studiato per il tipo di sfida da affrontare, dettagli da non sottovalutare dato che possono aiutare.

Una festa ben orchestrata, calcolata al millimetro e messa in piedi da una Ubisoft che come Pixar nei cartoni animati sa bene come catturare l’attenzione e ormai difficilmente sbaglia (per quel che mi riguarda ovviamente, il parere resta molto soggettivo). Non ho trovato grossolani errori e ho probabilmente –volutamente– evitato di trovare dettagli poco convincenti, questo Rayman mi piace molto nonostante si tratti di un test nato dalla demo ufficiale, ero rimasto parecchio deluso all’epoca dell’annuncio come esclusiva per Wii U e ho chiaramente gioito dopo aver appreso che Ubisoft lo avrebbe portato sulle altre console. Il lavoro svolto è nel suo complesso ottimo e mi ha parecchio divertito, un titolo che chi ha già giocato i precedenti episodi non può lasciarsi sfuggire, avete qualche giorno prima di decidere e correre poi in scaffale a catturare la vostra copia ;-)