#PlayStation 2013: queste le novità (?)

Probabilmente ci si aspettava di più, eppure questo lancio di PlayStation 4 non mi ha fatto cadere dal divano per lo stupore (anche perché il portatile avrebbe fatto una brutta fine, ndr). Qualche nuovo gioco, un nuovo controller che sarà quasi certamente scomodo quanto il precedente e una console che fisicamente non è stata mostrata e che probabilmente vedremo solo nel periodo di Natale negli scaffali come già anticipato da Sony.

PlayStation 4 banner

Mezzanotte: cominciano le danze, i primi video vengono fatti scorrere sullo schermo e il palco è tutto di chi sta dietro allo sviluppo di una console sulla quale la nota corporation nipponica punta il futuro videoludico.

Nuova console?

Le console di nuova generazione devono poter avere più potenza di calcolo e più spazio disco per poter conservare tutto quello che ci serve per prolungare la vita dei giochi in nostro possesso, ma soprattutto più capacità nella GPU per poter godere al meglio le fatiche degli sviluppatori, gli stessi che potranno quindi pretendere di più dall’hardware che gli viene messo a disposizione.

PS4 propone quindi una migliore CPU x86 con GPU non ben specificata, 8 GB di RAM e un hard disk capiente per conservare quanto serve. Il tutto corredato da un chip secondario che permetterà di scaricare contenuti anche mentre la console è spenta o riprendere la sessione di gioco subito dopo aver acceso il sistema.

Un solo problema:

Di sicuro c’è una sola cosa: la console non è stata mostrata durante la conferenza e i giochi sono stati fatti girare su un “hardware di test“.

Nuovo controller

Probabilmente scomodo come il precedente, integra ora un touchpad, un più immediato riconoscimento del giocatore / controller grazie a una “light bar“, un pulsante di “Share” per condividere immediatamente la nostra esperienza sul web, con gli amici collegati al Network e altro ancora. Propone inoltre un attacco per le cuffie così da rendere ancora “più sociale la sessione di gioco“.

Vorrei farvi notare come i rumor ancora una volta non sono stati buttati li “tanto per fare qualche accesso in più al sito web“, qualcuno ha tirato fuori la fotografia del nuovo controller e ci ha preso in pieno. Altra cosa che probabilmente mi sfugge è il voler far passare l’attacco delle cuffie sul controller come una splendida novità per il giocatore: Xbox 360 lo ha da quando è uscita. Unica nota positiva potrebbe essere il sensore fotocamera che rileva la profondità della stanza e la distanza dalla console che potrebbe essere utilizzato per far reagire il gioco in maniera differente.

Cloud è bello

Dato che ormai va di moda, anche PlayStation 4 farà uso delle tecnologie Cloud permettendo così di scaricare e giocare titoli della storia PlayStation anche sulla console di ultimissima generazione. Non è dato sapere a che costo e con quale tecnologia ma Sony garantisce che si sta lavorando su questo fronte per rendere il giocatore protagonista e libero di giocare qualsiasi titolo voglia, soprattutto se ha avuto modo di “crescere” con quel titolo 10 o più anni fa.

Una migliore integrazione

La nuova dashboard e i Social Network sono al centro dell’esperienza di gioco della nuova PlayStation, un passo obbligato che verrà certamente replicato dai maggiori competitor più di quanto non abbiano già fatto (basti pensare all’integrazione delle applicazioni Twitter e Facebook su Xbox 360). Sulla falsa riga della maggiore “socialità” ecco quindi comparire anche le funzioni di spettatore e collaboratore di gioco: sarà possibile coinvolgere gli amici per sbloccare un quadro complesso che non si riesce a superare o includere nella sessione qualcuno che senza intervenire possa comunque guardarci le spalle.

PSVita, anello debole del reparto di sviluppo e marketing Sony viene nuovamente vista e spacciata come protagonista con PS4. Sarà possibile infatti utilizzare la nuova console come server e la portatile come client trasferendo quindi la sessione di gioco e lasciando libero il televisore, il tutto continuando a sfruttare la potenza di calcolo di PS4.

Le stesse potranno essere inoltre utilizzate come client per sfruttare servizi di terze parti (Netflix, Hulu, MBL, ecc.)

E i giochi?

Sono stati presentati Knack, Killzone Shadow Fall, Drive Club, Infamous Second Son ed altro ancora, tutto materiale che potremo vedere al lancio e nei mesi subito successivi. Indubbiamente i buoni propositi ci sono tutti e la grafica sembra molto realistica, fluida, pulita, nitida. Da vedere se queste sensazioni (era pur sempre uno streaming con i suoi pro e i suoi contro, ndr) si trasformeranno in realtà con console e un buon monitor davanti.

Diverse fotografie sono presenti sull’account Flickr di Playstation: flickr.com/photos/playstationblog

In conclusione

PS4 Dualshock

Tutto da vedere e toccare. In attesa di poter mettere le mani sulla nuova PlayStation non resta che attendere Natale 2013 e le mosse di Microsoft o Nintendo, anche se quest’ultima ha già fatto il suo con WiiU.